Sottufficiale dell’Esercito, accusato di aver fatto pedinare la moglie da un investigatore privato: ecco il verdetto, 8 anni dopo

 

Roma, 18 mar 2017 –  (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Lino Laperuta, sottufficiale dell’Esercito, quarantenne di Casagiove accusato di illecita interferenza nella vita privata di altri previsto dall’art. 615 bis del codice penale. Dopo oltre sette anni di procedimento il Giudice Monocratico del Tribunale di Caserta ha dichiarato estinto il reato per proscioglimento considerata la decorrenza dei termini trascorsi dalla commissione dei fatti ad oggi che non rispettavano la tempistica prevista dal codice come avevano eccepito e chiesto i suoi  difensori di fiducia gli avvocati Raffaele Gaetano Crisileo e Gaetano Crisileo che avevano assistito il militare nella intera fase di giudizio. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.casertace.net/nera-e-giudiziaria/sottufficiale-dellesercito-accusato-di-aver-fatto-pedinare-la-moglie-da-un-investigatore-privato-ecco-il-verdetto-20170318.html

       

 

Condividi questo post