Trenta: “Militari italiani via dall’Afghanistan”

Roma, 29 Gen 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Claudio Del Frate – La ministra Trenta ha dato mandato di valutare le modalità di rientro del contingente di 900 uomini. (Di seguito l’articolo). – «La ministra Trenta ha dato disposizioni al Coi (il Comando operativo di vertice interforze – ndr) di valutare l’avvio di una pianificazione per il ritiro del contingente italiano in Afghanistan». Lo riferiscono fonti della Difesa, aggiungendo che «l’orizzonte temporale potrebbe essere quello di 12 mesi».

L’annuncio italiano potrebbe rientrare in un progressivo disimpegno dell’Occidente dal teatro di guerra afghano: anche Stati Uniti e talebani hanno trovato un’intesa di principio per un accordo quadro sulla pace in Afghanistan. Lo ha annunciato l’inviato americano, Zalmay Khalilzad, in un’intervista al New York Times da Kabul.

       

La bozza di intesa prevede da parte dei guerriglieri l’impegno a non far diventare il Paese un santuario di terroristi; gli americani invece si impegnano a un ritiro totale delle truppe in cambio del cessate il fuoco e il coinvolgimento talebano in colloqui con il governo afghano.

Moavero: «Non ne so nulla». Come e quando si dovrebbe compiere il ritiro italiano? Le fasi sono tutte da scrivere; per il momento il quadro politico registra l’esultanza del M5S e l’imbarazzo del ministro degli esteri Enzo Moavero: «Il ritiro? Lo apprendo adesso.

Non ne ha parlato con me» ha detto il responsabile della Farnesina riferendosi alla collega di governo Elisabetta Trenta. «Non appena torno a Roma – ha aggiunto da Gerusalemme dove si trova in visita- o non appena dovessi sentire il ministro Trenta, ne riparleremo». L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.corriere.it/esteri/19_gennaio_28/militari-italiani-via-dall-afghanistan-entro-anno-7543dc30-230e-11e9-9543-1916afeb08d9.shtml

Condividi questo post