Anticipo TFS/TFR dipendenti pubblici: Le novità per l’anno 2019

Roma, 23 Gen 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Simone Micocci – Prevista la possibilità per lo Stato di stipulare convenzioni con banche e istituti di credito per garantire ai dipendenti pubblici un anticipo del TFR/TFS fino a 30.000€. Seguiamo. – L’anticipo dell’indennità di fine servizio (“comunque denominata”) per i dipendenti pubblici è una delle novità contenute nel “decretone” che riforma le pensioni e introduce il reddito di cittadinanza.

Come noto, infatti, oggi i dipendenti pubblici per ricevere l’indennità di buonuscita (TFR o TFS a seconda del regime di appartenenza) devono attendere diversi mesi; un’attesa variabile a seconda della motivazione che ha portato alla cessazione del rapporto di lavoro.

       

Nel dettaglio, tolto il caso di cessazione per inabilità o decesso – per i quali bisogna attendere appena 105 giorni per il pagamento del TFR/TFS – la liquidazione viene pagata dopo 12 (pensione di vecchiaia) o 24 mesi (pensione anticipata o dimissioni), con altri 3 mesi di tolleranza.

Nel peggiore dei casi, quindi, la prima rata del TFR/TFS – di massimo 50.000€ – potrebbe arrivare dopo 27 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Il decreto pensioni, inoltre, ha introdotto un’ulteriore “penalizzazione” per quei dipendenti pubblici che accedono alla pensione facendo ricorso a Quota 100; in questo caso, infatti, il TFR/TFS (a seconda del regime di appartenenza del dipendente) viene pagato solamente al raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia, quindi al compimento dei 67 anni di età.

Tuttavia, sempre nello stesso decreto si è cercato di tendere la mano in favore dei dipendenti pubblici permettendo loro di ricevere fino a 30.000€ di TFR/TFS al momento stesso della cessazione del rapporto di lavoro, tramite un prestito erogato da un istituto di credito con un tasso di interesse agevolato. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.money.it/Anticipo-TFS-TFR-dipendenti-pubblici-novita-2019?fbclid=IwAR1tZ5r-1t_GQBF97kJ8FfExDOzwbS6nrIBB_TBE9r32ynB-mfzX5oL047Y

Condividi questo post