Assegno Nucleo Familiare: a chi spetta e come funziona

Roma, 10 Ott 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Vediamo di capire dal testo di cosa si tratta. Segue. – Negli ultimi mesi si è parlato spesso del reddito di cittadinanza, la misura contro la povertà voluta dal Movimento 5 Stelle e di recente inserita nella Nota di aggiornamento del Def.

In attesa che il cavallo di battaglia dei pentastellati vada a regime, esistono altre misure che vanno in aiuto dei contribuenti con redditi molto bassi. Uno di questi strumenti, tutt’ora in vigore, è l’Assegno al Nucleo Familiare (Anf), che spesso viene chiamato semplicemente assegno familiare.

       

Si tratta di un sostegno economico fornito dall’Inps per le famiglie dei lavoratori dipendenti, dei titolari delle pensioni e delle prestazioni economiche previdenziali da lavoro dipendente e dei lavoratori assistiti dall’assicurazione contro la tubercolosi. I nuclei familiari devono essere composti da più persone e il reddito complessivo deve essere inferiore a quello determinato ogni anno dalla legge.

Assegno al Nucleo Familiare 2018-2019: a chi spetta. Secondo quanto confermato dalla pagina dedicata sul sito dell’Istituto di Previdenza, l’assegno spetta ai seguenti soggetti: lavoratori dipendenti; lavoratori dipendenti agricoli;
lavoratori domestici; lavoratori iscritti alla Gestione Separata; titolari di pensione a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, dei fondi speciali ed ex ENPALS; titolari di prestazioni previdenziali; lavoratori in altre situazioni di pagamento diretto. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.today.it/economia/assegno-nucleo-familiare-2018-2019-calcolo-requisiti.html

 

Condividi questo post