Buche Roma: Esercito ancora contro il governo

Roma, 10 Gen 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Cocer: “Emergenza è solo una foglia di fico per giustificare uso umiliante dei soldati”. Seguiamo. – La questione delle buche di Roma non è per nulla risolta e l’Esercito proprio non ci sta a trasformare i suoi uomini in operai. La polemica va avanti da settimane e anche dopo l’approvazione della Legge di bilancio la storia non è migliorata.

L’inserimento della parola “emergenza” nella manovra, per indicare che l’impiego dei militari sarà solo appunto considerato in circostanze di emergenza, non piace comunque al comparto che promette battaglia. “L’emendamento è stato riformulato aggiungendo il concetto di emergenza per giustificare l’uso dei militari.

       

Ma è soltanto una foglia di fico per giustificare un uso improprio e un po’ umiliante dei soldati – spiega il Luogotenente Pasquale Fico, delegato Cocer Esercito – Ho letto in questi giorni vari commenti online su Facebook di gente che dice: ‘non fanno niente, tanto vale fargli fare qualcosa di utile’.

Leggere queste cose è umiliante. Il genio è indispensabile in tutte le operazioni attualmente in corso, all’estero e in Italia. Pensiamo a punto sia essenziale, l’opera dei genieri per proteggere i nostri colleghi dagli ordigni improvvisati e letali, quanto siano essenziali nella individuazione e distruzione delle centinaia di migliaia di mine attive in teatri operativi come il Libano. Pensare di farne degli stradini a buon mercato ci offende e mortifica”.

Cosa prevede il testo. Nel testo riformulato, al commma 933 si legge: “È assegnata a Roma Capitale una dotazione finanziaria pari a 40 milioni di euro per l’anno 2019 e a 20 milioni per l’anno 2020 per interventi di ripristino straordinario della piattaforma stradale della grande viabilità da eseguirsi anche, nei casi emergenziali, con il Ministero della Difesa”.  L’articolo completo prosegue qui >>> https://ofcs.report/internazionale/difesa-e-sicurezza-nazionale/esercito-ancora-contro-il-governo-non-siamo-i-tappabuche-ditalia/

Condividi questo post