“Il rischio attentati è altissimo. Terroristi nascosti tra i migranti”

Roma, 03 Apr 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Chiara Giannini – Roma Il rischio di attacchi terroristici è altissimo, in Italia e i foreign fighters potrebbero arrivare anche sui barconi. «Ecco perché è importante l’aver creato un metodo per governare i flussi migratori»: parola del ministro dell’Interno, Marco Minniti. Il governo che verrà dice ne tenga conto». Ministro, per il nostro Paese, c’è davvero il rischio di attentati? «Il rischio era e rimarrà alto. In questi anni abbiamo dovuto misurarci con una drammatica minaccia che costituiva, rispetto anche ad altre esperienze di terrorismo islamista, una radicale innovazione. Islamic State a un certo punto ha operato una gigantesca differenziazione con Al Qaeda, ossia ha deciso di farsi Stato. E da Isis iniziale ha tolto le due sillabe finali, diventando Is. Cioè passando anche dall’Irak e dal Levante al Califfato per puntare al mondo intero. Con la caduta di Raqqa, però, il Califfato ha subito un colpo durissimo. È rimasto sul campo attraverso i foreign fighters che non sappiamo quanto siano sopravvissuti rispetto ai circa 30mila iniziali». Pensa che torneranno in Europa? Come lo faranno? «Lo scambio di informazioni con altri Stati è fondamentale. Non siamo di fronte a una ritirata organizzata. Se un anno fa mi aveste chiesto se è possibile che questi soggetti si mischino coi flussi dei migranti avrei risposto no perché un anno fa questi gruppi sarebbero stati degli assetti nobili (combattenti, ndr) di Is e tu un assetto nobile non lo mandi in Europa con i rischi dei flussi migratori. Dal momento che la fuga è individuale viene lecito pensare che la via migliore sia quella di una rotta già aperta, quella dei trafficanti di esseri umani». Anche per questo i flussi vanno controllati? «Sì, in 16 mesi abbiamo creato un metodo, partendo dalla restituzione di quattro motovedette alla Libia.  L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.ilgiornale.it/news/politica/rischio-attentati-altissimo-terroristi-nascosti-i-migranti-1511168.html