L’esercito come il sistema nervoso: obiettivo Usa per le guerre di domani

Roma, 02 Apr 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Davide Bartoccini – Connettere tutto a tutto, come in un gigantesco sistema nervoso ‘armato’. Dagli F-35 in aria, a cacciatorpediniere e portaelicotteri sul mare, ai mezzi corazzati sulla terra fino ad ogni dispositivo nelle tasche di ogni uomo di truppa coinvolto in operazione. L’obiettivo delle forze armate USA per affrontare le guerre di domani è creare un sistema di interconnessione basato sul concetto nervoso ‘cefalopode’:per permettere ad ogni mezzo schierato in campo di ottenere e condividere ogni tipo d’informazione logistica con ogni altra unità coinvolta. I vertici dell’Aeronautica Militare, della Marina, dell’Esercito e del Corpo dei Marines stanno convergendo insieme su una visione comune del futuro dominio militare, collegando ogni risorsa sul campo di battaglia globale. Ogni arma, veicolo e dispositivo saranno connessi per condividere dati preziosi e permettere la costante consapevolezza dello ‘stato missione’, dei progressi e delle perdite, dei movimenti del nemico o delle minacce incombenti. L’effetto che ne sortirà sarà: un sistema nervoso ‘cephapoloidal‘ – il sistema nervoso più complesso di tutti gli invertebrati, noto per la sua estrema reattività e fellisibilitaà – che dispone delle armi più sofisticate del mondo. Questo piano congiunto, ad ora classificato, è trapelato dalle parole spese da alcuni vertici delle forze armate Usa, primo tra i quali il Capo di Stato Maggiore dell’USAF David Goldfein, che citando i progressi raggiunti dalle auto autonome Tesla di Elon Musk, ha comunicato di aver “raffinato” i suoi piani per l’Aeronautica riguardo “la creazione di quella che sarà la prossima strategia militare congiunta”; “Se una Tesla è diretta in fondo alla strada e colpisce una buca, ogni Tesla che è dietro a lei eviterà immediatamente la buca.”– questo lascia intuire l’obiettivo di salvaguardia delle unità dispiegate in operazione. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.occhidellaguerra.it/lesercito-sistema-nervoso-obiettivo-usa-le-guerre-domani/