Operazioni speciali: La prospettiva dell’Aeronautica Militare

Roma, 16 Gen 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Federico Cerruti – Leggiamo di seguito. – L’attuale quadro geostrategico – caratterizzato da un livello di incertezze crescenti ed in continua fase di cambiamenti sommati ad un’errata percezione della minaccia venutasi a creare con la fine della Guerra Fredda – ha dato luogo alla nascita di una minaccia sempre più ibrida e asimmetrica.

Questa minaccia negli ultimi anni è poi permeata di terrorismo che la rende sempre più liquida e difficile da affrontare imponendo l’adeguamento dello strumento militare, adeguamento che ha visto la crescita esponenziale delle forze speciali per contrastare un nemico che non rimane vincolato soltanto all’area operativa ma che si muove e colpisce con una mobilità prima sconosciuta.

       

Senza sembrare retorici i primi accenni di una guerra di movimento si ebbe nel lungo conflitto vietnamita dove l’uso degli elicotteri consentì agli statunitensi di limitare i danni inferti da un nemico sfuggente che si presentava simultaneamente in più parti del teatro operativo.

Oggi non si parla più di guerriglia, almeno in certi casi, ma piuttosto di contrastare il terrorismo che è divenuto il principale nemico che ha generato nuovi campi di battaglia dove si è perso il concetto di profondità perché non esistono più confini.

Questa è la cornice all’interno della quale si parla di forze speciali e della conduzione di attività non convenzionali con truppe in grado di agire con rapidità, incisività e con tempi di reazione brevissimi.

La crescita quantitativa/qualitativa delle forze speciali comporta un cambiamento di mentalità per affrontare le tematiche della lotta al terrorismo che opera in una galassia variegata difficile da comprendere e quindi da contrastare. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.analisidifesa.it/2019/01/la-prospettiva-dellaeronautica-militare-nelle-operazioni-speciali/

Condividi questo post