Ricorsi concorso Polizia contro il blocco scorrimento graduatoria

Roma, 09 Feb 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Simone Micocci – Via ai ricorsi collettivi contro la decisione di escludere dallo scorrimento della graduatoria gli Over 26 e i non diplomati. Segue. – Concorso Polizia, via ai ricorsi da parte dei 14mila esclusi dal Decreto Semplificazioni; molti tra gli studi legali esperti in ricorsi per i concorsi pubblici, infatti, concordano nel ritenere illegittimo l’emendamento che ha comportato l’esclusione dal prossimo scorrimento della graduatoria per coloro che hanno più di 26 anni e non hanno il diploma di scuola superiore.

Facciamo un passo indietro per spiegare la vicenda, anche se probabilmente è già nota ai più: il concorso per la Polizia di Stato di cui stiamo parlando è quello indetto il 26 maggio 2017, aperto sia ai civili che ai militari purché in possesso della sola licenza media e con un’età inferiore ai 30 anni (non compiuti).

       

Il concorso, finalizzato al reclutamento di 1.148 agenti è ormai concluso ma presto ci sarà uno scorrimento della graduatoria con il quale saranno assunti altri 1.851 civili; è stato deciso però che questo nuovo scorrimento sarà solamente per i candidati che hanno un’età non superiore ai 26 anni e che sono in possesso del diploma della scuola superiore di II grado, escludendo quindi circa 14.000 partecipanti.

A prendere questa decisione è stato il Parlamento con l’approvazione – su proposta della maggioranza – di un emendamento al Decreto Semplificazioni con il quale il concorso per la Polizia di Stato del 2017 viene adeguato ai nuovi requisiti introdotti dal riordino delle carriere. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.money.it/Ricorso-concorso-Polizia-di-Stato-blocco-scorrimento-illegittimo

Condividi questo post