Sanità: Nuovi Codici pronto soccorso

Roma, 07 Nov 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Daniele Sforza – I nuovi Codici pronto soccorso: i numeri sostituiscono i colori e capiamo come interpretarli. (Segue articolo). – Novità importanti interessano i codici pronto soccorso. Una scala di numeri progressiva da 1 a 5, infatti, andrà a sostituire i tradizionali *colori* che vanno a parametrare i livelli di urgenza.

A fornire qualche anticipazione sulle nuove linee guida sulle attività di gestione del pronto soccorso ci ha pensato Adnkronos, che sul tema ha intervistato Danilo Bono del coordinamento tecnico della Commissione Salute delle Regioni. Un lavoro durato circa 8 mesi, nel quale si sono delineati i nuovi principi guida al fine di ottimizzare il sistema organizzativo e gestionale dei pronto soccorso.

       

Codici pronto soccorso: i numeri sostituiscono i colori, come interpretarli. Al posto dei colori (bianco, verde, giallo e rosso), i codici di urgenza saranno contrassegnati dai numeri, e più precisamente da 1 a 5.

Laddove 1 andrà a rappresentare le emergenze più gravi e il 2 le urgenze. Quindi il 3 si tradurrà in urgenza differibile, mentre il 4 rappresenterà l’urgenza minore e il 5 sostituirà il codice bianco (non urgenza).

Pertanto da 1 a 3 si segnaleranno i casi di emergenza medio-alta, mentre 4 e 5 rappresenteranno i casi di moderata e bassa intensità di cura. Qualche mese fa il presidente di Simeu Francesco Rocco Pugliese, aveva rilasciato alcune dichiarazioni in anteprima all’Ansa.

“Il codice non è una cosa punitiva e il Triage è uno strumento organizzativo”. Pugliese auspicava anche una riduzione dei tempi di attesa, tra i principali motivi di lamentela da parte dei pazienti. Resta però l’intervento nell’ottica di ottimizzare la gestione delle emergenze. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.termometropolitico.it/1347814_codici-pronto-soccorso.html

 

 

Condividi questo post