Forze Armate o cooperativa sociale:polemiche legate al 4 novembre

Roma, 07 Nov 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Gianandrea Gaiani – Leggiamo di seguito. – Le Forze Armate italiane possono ancora definirsi tali? La domanda non riguarda per una volta i fondi del bilancio per l’addestramento o l’acquisizione di nuovi armamenti ed equipaggiamenti ma la percezione che abbiamo e che si vuole dare di esse all’opinione pubblica.

Le polemiche legate quest’anno alle celebrazioni del 4 novembre si inseriscono in una fase di accesa contrapposizione politica, spesso strumentale e pretestuosa, contro l’attuale governo, ma sul tema delle forze armate e della ricorrenza dei 100 anni dalla vittoria nella Prima Guerra mondiale il dibattito si è focalizzato essenzialmente sulle immagini di tre video e di un manifesto.

       

Partiamo da quest’ultimo (foto in apertura) voluto dal ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, destinato a lasciare perplesso chi ancora crede che le Forze Armate debbano essere soprattutto armate per combattere difendendo la Nazione, i suoi cittadini e i suoi interessi.

L’immagine promozionale di questo 4 novembre afferma invece che si tratta semplicemente di “Forze, armate di orgoglio e di umanità”.

E siccome le immagini dicono più di mille parole le 4 foto che illustrano il manifesto mostrano un carabiniere che abbraccia un bambino, un elicottero SAR dell’Aeronautica che recupera una persona soccorsa dopo una calamità naturale, un soldato dell’Esercito che aiuta una signora anziana e un soccorritore della marina che recupera un bambino in mare.

Tutte cose che i militari certo fanno ma che non rappresentano il “core business” delle Forze Armate, anche perché se non fossero davvero “armate” non si spiegherebbero le polemiche su quali e quanti armamenti tagliare nel prossimo bilancio difesa (F-35, missili CAMM-ER, ecc…). L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.analisidifesa.it/2018/11/forze-armate-o-cooperativa-sociale/

 

Condividi questo post