STORIA/L’ultima tragedia degli alpini in Russia. “Ormai impossibile recuperare i resti”

Roma, 29 Dic 2016 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Paolo Crecchi – La storia del caporal maggiore Gaudenzio Ghiglino è sospesa tra i corridoi di un archivio moscovita e i carrugi di Genova, dov’era cominciata. Data di nascita 26 giugno 1918, data di morte 8 marzo 1943: a Uciostoje, campo di prigionia numero 56. La piastrina del caporal maggiore è stata recuperata, con le cifre dell’Ottavo reggimento alpini: ma non si…L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.lastampa.it/2016/12/28/italia/cronache/lultima-tragedia-degli-alpini-in-russia-ormai-impossibile-recuperare-i-resti-tTTiOzoaPRgwCcv7TM8zHN/pagina.html