Finmeccanica, le richieste di Moretti per la Difesa

 

moretti-19012016Roma, 19 gen 2016 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Nella Difesa non si può andare avanti con tagli lineari. Servono programma e risorse certe da investire a lungo termine. Sono state queste le parole di Mauro Moretti, amministratore delegato di Finmeccanica, che è intervenuto martedì scorso al convegno del Centro Studi Internazionali sul futuro dell’Esercito italiano chiedendo “certezza” delle risorse e dei programmi e invitando i decisori politici ad avere il coraggio di fare “scelte mirate”.

Ecco le parole di Moretti, l’analisi di Michele Nones, direttore del programma Sicurezza e Difesa dell’Istituto Affari Internazionali (IAI), e le previsioni contenute nel libro Libro Bianco della Difesa approvato ad aprile scorso per fare il punto sul tema sollevato dal capo azienda del gruppo presieduto da Gianni De Gennaro.

LE PAROLE DI MORETTI

“Un’impresa per poter dare fiducia e la giusta tranquillità agli stakeholder deve capire quali sono le strategie della politica e delle forze militari che devono dare indicazioni di sistema in modo che noi possiamo meglio organizzare la nostra missione”, ha detto Moretti al convegno. L’amministratore delegato di Finmeccanica ha ribadito la necessità che “i decisori politici e militari abbiano il coraggio di fare scelte mirate”. Quindi: “Non si può andare avanti con tagli lineari. Servono programma e risorse certe. Le risorse che ci sono devono avere la possibilità di essere programmate a lungo termine. No incertezza e intermittenza ma certezza”. Per Moretti inoltre “non possiamo ogni anno reinventarci i programmi”. L’articolo completo continua qui >>> http://formiche.net/2016/01/18/finmeccanica-difesa-moretti/