Le risposte, presenti e future, della Difesa italiana alle cyber minacce

Roma, 22 Mar 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Francesco Bussoletti – Rossi: Con l’arrivo del dominio cyber, le minacce a livelli militare non hanno più confini. Va re-immaginato il concetto di protezione e applicato ai nuovi scenari. Le minacce a livello militare, con l’arrivo del dominio cyber non hanno più confini. Per cui bisogna re-immaginare il concetto di protezione e applicarlo ai nuovi scenari. Lo ha spiegato il sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, nel suo intervento al Cybersecurity Summit 2018, organizzato da The Innovation Group. Il politico, già alto ufficiale dell’Esercito Italiano, ha illustrato come le forze armate sono organizzate contro le minacce informatiche e cosa si sta facendo per migliorare le loro capacità. Punta di diamante negli sforzi dei militari sarà il Comando Interforze per le Operazioni Cibernetiche (CIOC), che dovrebbe essere ultimato tra il 2018 e il 2019. Già oggi, comunque, la Difesa italiana può contare su assetti specialistici di primo livello e su posizioni chiave nell’architettura di difesa informatica nazionale. Il CERT Difesa fornisce oggi le capacità di risposta e gestione degli incidenti informatici. Innanzitutto, c’è un COMPUTER EMERGENCY RESPONSE TEAM della Difesa (CERT Difesa), integrato nell’organizzazione cyber del ministero. Questo garantisce la protezione delle sue reti e la gestione di eventuali incidenti informatici. Si articola in due strutture organicamente distinte e poste alle dipendenze di due Reparti dello Stato Maggiore della Difesa (SMD). La prima, il Coordination Center, dipendente dal Reparto Informazioni e Sicurezza, è deputata ad assicurare il coordinamento, ai fini dello scambio informativo, con le analoghe strutture di settore (interministeriali, internazionali ed accademiche). L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.difesaesicurezza.com/difesa-e-sicurezza/le-risposte-presenti-e-future-della-difesa-italiana-alle-cyber-minacce/