Riordino delle Carriere: l’approvazione del disegno di legge si avvicina

La discussione Parlamentare continua.

I correttivi per il riordino delle carriere del personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia, prosegue il suo iter in Parlamento e al momento la discussione è in Commissione Difesa al Senato. Il documento integrale può essere letto dal link a fine pagina.

Ricordiamo che l’atto 118 è stato depositato il 30 settembre scorso in Parlamento. Da pochi giorni è passato in Senato per il completamento del suo iter prima dell’approvazione finale. Il documento in esame in commissione Difesa, è stato discusso il giorno 8 ottobre, seduta 39 con diversi interventi. Da quello che si percepisce, l’approvazione potrebbe avvenire già a inizio di dicembre. 

Lo “Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate” vede quindi un percorso in dirittura di arrivo, anche se non mancano i dubbi su alcuni punti. Dubbi che sono giustificati dalla complessità delle modifiche da apportare all’articolato documento.

Il Senatore Minnino di M5S, membro della 4^ commissione permanente Difesa, illustra lo schema di decreto legislativo in titolo, adottato sulla base dell’articolo 1, comma 2, lettera a) della legge n.132 del 2018 (di conversione del decreto-legge n. 113 del 2018, il cosiddetto “decreto sicurezza”), osservando innanzitutto che la legge prevede la stessa delega anche per la revisione dei ruoli del personale delle Forze di polizia al fine di assicurare la sostanziale equiordinazione del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia.

La relazione del Senatore continua con una disamina del documento. In evidenza alcuni punti ritenuti importanti di approfondimento, esplicitando come il provvedimento sia stato strutturato e quindi composto di 12 articoli aventi la stessa rubrica delle omologhe disposizioni del decreto legislativo n. 94 del 2017. Lo schema di decreto legislativo, di fatto, contiene quindi principalmente modifiche ed integrazioni al decreto legislativo n. 66 del 2010, recante il Codice dell’ordinamento militare. 

In sintesi, la sua relazione si sofferma su alcuni punti specifici e alcuni dei punti a carattere generale:

    • tatuaggi e partecipazione a concorsi con procedimento penale per delitto non corposo;
    • diritto per le donne a partecipare a concorsi pubblici in stato di gravidanza;
    • abbassamento del grado minimo per il presidente di commissione di avanzamento;
    • detrazione di anzianità del grado e possibilità di rassegnare le dimissioni in presenza di sanzioni di stato;
    • per gli ufficiali, raggiungimento dei limiti di età per essere collocati nella riserva di complemento;
    • divieto per i medici di svolgere attività peritali contro l’amministrazione;

 

Ci sono poi alcune osservazione relativamente agli oneri derivati da tre misure particolari, rilevanti per il peso economico:

    1. la proroga dal 2019 al 2029 dell’istituto del collocamento nel servizio permanente a disposizione dei tenenti colonnelli in servizio permanente effettivo, valutati almeno tre volte ai fini dell’avanzamento, giudicati idonei ma non promossi;
    2. la proroga dal 2021 al 2031 del conferimento ai tenenti colonnelli in servizio permanente a disposizione promozioni al grado di colonnello in numero pari al 5 per cento degli idonei all’avanzamento, con una spesa di poco inferiore al milione di euro all’anno (dal 2022).
    3. l’introduzione di una decorrenza unica (il 1° gennaio dell’anno cui si riferisce il quadro di avanzamento) per le promozioni a scelta. Questa modifica, alla quale sono interessati principalmente i gradi da colonnello in su, comporta infatti una spesa di circa 1,2 milioni all’anno.

 

Oltre al Senatore Minnino, sono intervenuti alla discussione altri parlamentari, offrendo un contributo per la valutazione dell’atto. Alla fine dei vari interventi, il presidente di commissione, la Senatrice Tesei, vista la particolare complessità del provvedimento in esame, ha proposto di svolgere un breve ciclo di audizioni, invitando i Gruppi a far pervenire proposte in tal senso.

Seguici, presto altre novità sul riordino delle carriere, ricorda di approfondire l’argomento leggendo anche gli articoli precedenti sull’argomento:

 

Di seguito proponiamo il testo con gli interventi in 4^ commissione difesa del senato, gli stessi contenuto sono visibili sul sito senato.it:

Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate

Ricevi direttamente sul tuo cellulare i nostri articoli

clicca qui sotto per unirti alla comunità www.forzearmate.org

Seguici su Telegram unisciti al canale sideweb e forzearmate.org

 

Condividi questo post