Vigili del fuoco: “Le coperture previdenziali e assicurative sono inadeguate”

Verona, 14 Apr 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Lo denunciano con una lettera i rappresentanti sindacali della Fp Cgil Luca Cipriani e Andrea Risidori che minacciano anche lo stato di agitazione in mancanza di risposte.Dotare i vigili del fuoco, permanenti e volontari, di adeguate coperture previdenziali e assicurative, a partire da una immediata adesione all’Inail. È quello che chiedono con una lettera Luca Cipriani e Andrea Risidori, rappresentanti sindacali dei pompieri veronesi dal Fp Cgil. Il messaggio è rivolto ai parlamentari di Verona, ma anche a Regione, Provincia, Comune, Prefettura e al comandante provinciale dei vigili del fuoco, oltre che al direttore dell’Inail. E in mancanza di risposte, i pompieri sono pronti ad attivare lo stato di agitazione. I vigili del fuoco sono professionisti del soccorso che svolgono un lavoro difficile, rischioso, che richiede elevate doti professionali abbinate ad altrettanto elevate prestazioni psicofisiche – scrivono Cipriani e Risidori – Un lavoro che si svolge in ambienti che mutano costantemente, condizionato da fattori umani, sociali, tecnologici e ambientali sempre diversi, talvolta imprevedibili. Stiamo parlando di professionisti formati per affrontare ogni tipo di emergenza. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.veronasera.it/cronaca/vigili-del-fuoco-chiedono-coperture-previdenziali-assicurative-12-aprile-2018.html