Arsenale Taranto: Con quota 100 meno personale tecnico

Roma, 20 Feb 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Domenico Palmiotti – Quel che preoccupa è soprattutto lo stallo del turn over, l’uscita del personale per pensionamento e l’impoverimento dei profili tecnici. Segue. – La crisi degli anni scorsi, quando non c’era lavoro, sembra passata. Adesso nell’Arsenale della Marina militare di Taranto, lo stabilimento industriale della Difesa addetto alla manutenzione delle navi militari, il lavoro c’è ma il personale tecnico si va rapidamente assottigliando e questo determina seri contraccolpi.

Nel confronto con Comune di Taranto, sindacati e imprenditori, la Marina ha dichiarato che i bacini navali dell’Arsenale hanno lavoro assicurato sino al 2021, se non sino al 2022. Da dicembre scorso, intanto, si sta operando sulla portaerei Cavour, nave ammiraglia della flotta.

       

Un progetto da oltre 70 milioni, guidato da Fincantieri, che ha costruito la Cavour, al quale sta partecipando anche l’indotto navalmeccanico locale. L’ammodernamento della Cavour permetterà l’imbarco degli aerei F35. E prima della portaerei, nel giro di poco più di un anno si è lavorato, sempre per manutenzione e ammodernamento, su un altro gruppo di navi (Carabiniere, Stromboli, Mimbelli, Etna, Zeffiro ed Euro) e su due sommergibili (Pelosi e Longobardo).

Tuttavia questa fase positiva ora rischia di incepparsi per la mancanza di personale. Oggi l’Arsenale di Taranto, che è a supporto della più grande base navale della Marina, ha circa 1.300 dipendenti civili dipendenti del ministero della Difesa (il contingente dei militari è invece di un centinaio di unità).

Età media, 55 anni. Quel che preoccupa è soprattutto lo stallo del turn over, l’uscita del personale per pensionamento e l’impoverimento dei profili tecnici. «E ora – commenta il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci – la penuria di dipendenti si aggraverà con l’applicazione della cosiddetta quota 100». L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2019-02-19/marina-militare-allarme-quota-100-all-arsenale-taranto–134932.shtml?uuid=ABsTpuVB

Condividi questo post