Campi di battaglia e musei militari, la Storia esplorata in viaggio

Roma, 15 Apr 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Luigi Grassia – Fin dai tempi remoti dell’Iliade sappiamo che la guerra non è solo tragedia, ha anche una sua estetica e un suo fascino; sia chiaro, per essere bella la guerra deve riguardare ormai un passato morto e sepolto e non far più male a nessuno, ma una volta soddisfatta questa condizione, la guerra è sdoganata. I musei militari, o addirittura i campi di battaglia conservati nella loro interezza, sono mete apprezzate di turisti specializzati o anche di curiosi senza etichetta. Diamo indicazioni su alcuni posti che abbiamo visitato nel corso degli anni e chiediamo scusa se qualcuno giudicasse la selezione troppo personale. Per quanto riguarda i campi di battaglia, l’Europa non si presta granché a conservarli, perché è troppo densamente popolata e ha un drammatico problema di spazio; una volta Napoleone l’ha definita «una gabbia per conigli», tuttavia il Vecchio Continente ha fatto uno scherzo proprio a Napoleone, trovando lo spazio fisico e la volontà di conservare intatto (beffardamente), fra tutti quelli possibili, proprio il terreno su cui lo stesso Napoleone recitò l’ultimo e sfortunato atto della sua avventura, il campo di Waterloo in Belgio: adesso lì, a poca distanza da Bruxelles, e facilmente raggiungibile anche coi mezzi pubblici, c’è uno spazio immenso e libero dedicato alla memoria, un luogo con molta atmosfera, tanta solennità. Non troppo lontano da qui, in Francia, meritano ovviamente una visita anche i luoghi dello sbarco in Normandia; però questo tour è già qualcosa di diverso, è più un giro di spiagge e di cimiteri che una visita a un vero e proprio campo di battaglia identificabile come tale (la testimonianza fisica residua più evidente sono i bunker tedeschi). L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.lastampa.it/2018/04/13/societa/viaggi/mondo/campi-di-battaglia-e-musei-militari-la-storia-esplorata-in-viaggio-yDa9Kq5fXDhPzPBAAh8gYI/pagina.html