Pensioni: Militari, Pochi vantaggi concreti dal decreto quota 100

Roma, 20 Feb 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Bernardo Diaz – Pochi vantaggi concreti per il personale in divisa dal DL 4/2019. (Di seguito l’articolo). – Il personale del comparto difesa e sicurezza rischia di rimanere senza benefici concreti dopo l’approvazione del decreto legge sulle pensioni e sul reddito di cittadinanza.

Se da un lato, infatti, il DL 4/2019 esclude espressamente l’applicazione della nuova facoltà di pensionamento con 62 anni e 38 anni di contributi al personale in divisa le disposizioni speciali che da sempre hanno garantito l’accesso alla pensione con requisiti ridotti rispetto agli altri settori rischiano questa volta di rivelarsi un boomerang. Ma andiamo con ordine.

       

No alla pensione con 62 e 38 di contributi. Il DL 4/2019 prevede espressamente che alla quota 100 non può accedere il personale appartenente alle Forze armate, il personale delle Forze di Polizia e di Polizia penitenziaria, il personale operativo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco ed il personale della Guardia di finanza.

Fin qui nulla di strano dato che queste categorie possono accedere generalmente alla pensione con requisiti anagrafici e contributivi ridotti rispetto al DL 4/2019. Nel 2019 sono sufficienti, tra l’altro, 58 anni e 35 di contributi più una finestra mobile di 12 mesi.

Quindi a conti fatti il personale già può andare in pensione senza attendere i 62 anni e 38 anni, prevedere l’applicazione della quota 100 al personale in divisa era in gran parte superflua.

Restano gli adeguamenti all’ADV. Stupisce però il fatto che se per i normali lavoratori dipendenti il Dl 4/2019 ha disposto il blocco degli adeguamenti alla speranza di vita dei requisiti per la pensione anticipata con 42 anni e 10 mesi di contributi (41 anni e 10 mesi le donne;  L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.pensionioggi.it/notizie/pubblico-impiego/pensioni-militari-beffati-dal-decreto-su-quota-100-2323424

Condividi questo post